Arredamento per scuole a Matam nel Senegal

mercredi 27 février 2019

Arturo Romer, socio del nostro club, lavora in Senegal nella regione di Matam dal 2003. Fino ad oggi gestisce numerosi progetti per sviluppare questa regione.

La popolazione è molto povera e soffre la fame. Nei primi anni Arturo ha investito molto nell’acqua. Il paesaggio era desertico e il fiume Senegal, che è vicino, non veniva sfruttato per irrigare i campi. Allora Arturo, sfruttando l’acqua del fiume, ha costruito nei primi anni 3 grandi campi agricoli, per la coltivazione di e.g. granturco o riso e vari legumi.

Oggi ci sono almeno 4000 persone che mangiano grazie a questi campi che Arturo ha creato anche grazie a degli amici, che lo hanno sostenuto.

Anche nei villaggi non c’era acqua. Arturo ha creato in totale 20 pozzi d’acqua (da 20 a 30 metri di profondità, largo 1,50m), ciascuno con un ricinto 50m*50m, in modo che le mamme potessero fare il loro giardinetto all’interno.   

In Africa metà della popolazione sono analfabeti. Quindi, gli ultimi cinque anni, Arturo ha dato il suo impegno sulla formazione. Una formazione elementare: Leggere, scrivere e fare di conto. Fino a dicembre 2018 ha costruito 9 scuole primarie. Il contributo del nostro club di 8000,-- Sfr serviva fra l'altro per arredare 4 aule di queste scuole, con tutto il materiale necessario. Quest’anno sono previsti altre due scuole.

Arturo: “Io sono una goccia nel mare, che fa qualche sforzo, ma dobbiamo reagire tutti!”

ISP


Images supplémentaires